Home / Notizie / Call center, pubblicate le modalità operative per la comunicazione sulle delocalizzazioni

Call center, pubblicate le modalità operative per la comunicazione sulle delocalizzazioni

1 marzo 2017

L'articolo 1, comma 243, della Legge n. 232 del 2016 ha modificato il testo dell'articolo 24-bis contenuto nel Decreto legge n. 83/2012, introducendo l'obbligo di comunicazione per gli operatori economici che decidano di localizzare, anche mediante affidamento a terzi, l'attività di call center in un Paese non membro dell'Unione europea.

La norma prevede che la comunicazione, da effettuarsi almeno 30 giorni prima del trasferimento, dovrà essere inviata anche al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e all'Ispettorato Nazionale del Lavoro.

La nota dell'1 marzo 2017 prot.n.33/1328 fornisce i primi chiarimenti e le modalità operative. In particolare, è specificato l'ambito applicativo della nuova disposizione normativa insieme alle tipologie di informazioni relative ai lavoratori coinvolti.

Il modello telematico con cui effettuare la comunicazione sarà accessibile, sui siti www.lavoro.gov.it e www.ispettorato.gov.it, agli utenti registrati al portale Cliclavoro a partire dal 28 marzo prossimo.

Fino a tale data, gli operatori economici dovranno utilizzare l'allegato alla nota operativa e inviarlo alla casella di posta deloc_callcenter@lavoro.gov.it. Gli utenti potranno indirizzare allo stesso indirizzo email eventuali quesiti sulla procedura di comunicazione.

Per le delocalizzazioni avvenute prima dell'1 gennaio 2017 l'obbligo di comunicazione dovrà essere ottemperato entro il 2 marzo 2017.

Per maggiori informazioni vai alla sezione dedicata