Home / Notizie / Il Servizio Civile Nazionale compie quindici anni e sarà ricevuto in udienza da Papa Francesco, sabato 26 novembre

Il Servizio Civile Nazionale compie quindici anni e sarà ricevuto in udienza da Papa Francesco, sabato 26 novembre

21 novembre 2016

​Sarà celebrato sabato 26 novembre il quindicesimo anniversario della legge 6 marzo 2001, n. 64, "Istituzione del Servizio Civile Nazionale". La ricorrenza sarà festeggiata con una cerimonia in Vaticano, alla presenza di Papa Francesco, cui prenderanno parte il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e il Sottosegretario di Stato Luigi Bobba.

Secondo le stime più aggiornate, nell'Aula Paolo VI ci saranno almeno 6.000 volontari ed ex volontari, in rappresentanza dell'impegno degli oltre 350.000 ragazzi che, dal 2001 a oggi, hanno scelto di svolgere il Servizio Civile in Italia. L'arrivo del Santo Padre, per presiedere l'Udienza generale concessa ai giovani del SCN e agli enti associativi, è previsto intorno alle 12:00.

"La ricorrenza dei quindici anni dalla legge 64 - ha dichiarato il Ministro Poletti – testimonia il significato di un'esperienza di grande valore formativo e sociale che abbiamo voluto rilanciare e che abbiamo deciso di rafforzare, rendendola possibile a tutti i giovani che vorranno farla".

Una valutazione, quella svolta dal Ministro, che pone in evidenza sia l'intuizione della legge, portatrice sul territorio d'impegno e solidarietà, sia l'attenzione che il Ministero del Lavoro prosegue a dedicare al tema.

Non sfugga, in quest'ambito, anche l'attività che il Ministero sta portando avanti in sede comunitaria per arrivare a un vero e proprio Servizio Civile Europeo, mediante il quale, ha proseguito Poletti, "si punta a offrire ai giovani tra 18 e 25 anni la possibilità di un impegno diretto - per un periodo limitato - in campo ambientale, sociale o culturale, per migliorare il mondo in cui vivono e, parallelamente, affermare la propria presenza nella società". Del resto, ha posto in evidenza il titolare del Dicastero, non sfugga il valore etico del Servizio Civile che rientra a pieno titolo tra i progetti che sono reale strumento per rafforzare la coesione sociale.

Il Sottosegretario Bobba, nell'avvicinarsi dell'appuntamento, ha dichiarato: "Ascolteremo con grande interesse e dedizione le parole di Papa Francesco, che già in passato si è riferito al Servizio Civile come a una forma di condivisione e, in particolare, ha messo l'accento sull'importanza di considerare gli altri non solo destinatari di qualche attenzione, ma di veri e propri progetti".

Durante l'incontro, che sarà presentato dal giornalista RAI Franco Di Mare, si svolgerà la premiazione del vincitore del bando "Un nuovo spot sul Servizio Civile di 60 secondi con le voci, le idee, i volti, l'esperienza e la creatività dei giovani volontari in servizio", lanciato ad aprile 2016.

Il video vincente, realizzato proprio dai volontari, sarà utilizzato come spot ufficiale della campagna per incentivare i giovani a partecipare al bando di selezione SCN per l'anno 2017 e sarà trasmesso sulle reti RAI.