Home / Notizie / G20, Poletti partecipa alla riunione dei Ministri del Lavoro

G20, Poletti partecipa alla riunione dei Ministri del Lavoro

18 maggio 2017

Partecipando all'incontro che si è aperto oggi a Bad Neuenahr, in Germania, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, è intervenuto sul tema del lavoro che cambia, delle sfide per l'occupazione e per la protezione sociale a fronte delle profonde trasformazioni indotte nel lavoro e nella società dalla digitalizzazione, dall'automazione e dalla globalizzazione. Dopo avere ricordato l'esperienza italiana, con l'avvio di un forum online per favorire un dibattito pubblico su questi temi, inteso a coinvolgere non solo le Istituzioni, ma anche la società civile, Poletti ha citato alcune recenti riforme italiane, come quella sul lavoro autonomo e sullo smart working, che si propongono di affrontare le nuove sfide del mondo del lavoro.

"Il dibattito riguardo all'impatto sulla vita economica e sociale della trasformazione indotta dalla rapida diffusione della digitalizzazione e dell'automazione - ha sottolineato il Ministro - vede spesso due posizioni contrapposte: da un lato i catastrofisti, dall'altro gli entusiasti. In realtà, nel nostro Paese le imprese che hanno innovato sono quelle che hanno migliorato la loro competitività e, spesso, aumentato l'occupazione. Noi crediamo che questa trasformazione vada vista nella sua duplice natura: da un lato le grandi opportunità associate alla creazione di nuova ricchezza e maggior benessere, dall'altro la sfida sulla sostenibilità sociale di un nuovo sistema economico". 

Poletti ha quindi affermato che "occorre, naturalmente, affrontare in particolare alcuni temi centrali: come garantire un lavoro dignitoso per i giovani, come assicurare un livello adeguato di protezione sociale per tutti, come evitare che si approfondiscano le diseguaglianze, in gran parte dovute alla mancanza di competenze professionali adeguate alle esigenze di modelli produttivi in rapida e costante evoluzione".

"Si tratta - ha aggiunto - di temi dove non sono solo importanti le riforme nazionali, ma anche la collaborazione internazionale e che stiamo mettendo al centro anche della Presidenza italiana del G7".